Home

Buoni Postali Fruttiferi.

I Buoni Postali Fruttiferi sono emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti dello Stato con presidente il Ministro del Tesoro

che insieme al Ministro del Tesoro emette i Decreti e stabiliscono i tassi di interesse. I primi BFP sono stati emessi nel 1924.

I BFP sono una forma di risparmio garantita dallo stato ed esistono come "Buoni Ordinari" e "Buoni a Termine".

Il taglio piu' piccolo emesso in lire è il  100 Lire mentre il più alto 50 Milioni di lire. Proseguono tutt'ore l'emissioni in Euro.

I I buoni postali del regno dal 1925 al 1946 sono rari , mentre quelli dal 1970 in poi sono abbastanza comuni.

Qui di seguito la mai collezione raccolta in questi ultimi anni , questa forma di risparmio è stata utilizzata da milioni di Italiani

ed è parte della nostra storia degli ultimi 60 anni.

ABBREVIAZIONI RARITA'

CC=Molto comune   C=Comune   NC= Non Comune  R=Raro  R2= Molto Raro  R3= Rarissimo R4=Estremamente raro

R5=Solo qualche unità conosciuta.

RIFERIMENTO NUMERAZIONE CATALOGO.

Il numero di riferimento utilizzato si riferisce al Catalogo Alfa dei Buoni Postali Fruttiferi.

 

Per le serie di BPF premi qui: D-1936J-1953J-1969L-1970M-1974N/m su MN provv. su MN-1976O/N su NO-1981P/O su OP provv. su OP-1984Q-1986AA-1983AB/AA su AAAC/AB su Ab1995-2000 

Le poste dal 1925 e anni successivi utilizzarono come forma pubblicitaria delle targhette annullatrici

con la scritta "ACQUISTATE I BUONI POSTALI FRUTTIFERI.

Last Updated (Ultimo aggiornamento di questa sezione) 15.11.2010.Hit Counter